Tre cose da fare a Parigi prima delle 9 di mattina

0
Pont-Neuf-Paris-2010-52

Uno scorcio di Pont Neuf, il più antico ponte di Parigi, visto alle prime luci dell’alba.

Cosa fare a Parigi prima delle nove di mattina? In molti pensano che a Parigi, un po’ come moltissime altre capitali europee, abbia quest’attitudine a “mettersi in moto” solo dopo una certa ora del mattino. Che insomma viva una sorta di “vuoto” tra le prime ombre della notte e le prime luci dell’alba. Sbagliato. Che questa sia infatti l’ennesima voce da aggiungere alla classifica “cose che credevo di sapere di Parigi e invece mi sbagliavo di grosso”, lo dimostra infatti la lista infinita di attività che la capitale francese offre a residenti e turisti da ancora prima che sorga il sole. Che abbiate un animo sportivo, romantico, buongustaio – o semplicemente insonne – Parigi è davvero una città in grado di non deludere nessuno. Qualche esempio? Pronti.

Sono le quattro del mattino e state rientrando da una serata in compagnia di amici? E’ tardi ma siete stati così bene da decidere di prolungare un po’ il piacere e dare a questa notte ancora qualche occasione di rendersi indimenticabile. Ecco, c’è solo una cosa da fare: godersi un bel tramonto. Ma non uno qualsiasi, quello di Montmartre. Basta recarsi sulla grande scalinata del Sacre Coeur, di sedersi su un gradino e guardare l’orizzonte accendersi dolcemente, è l’alba di un nuovo giorno che sorge.

5427181011_d9ed0f62d3

La sagoma iconica della Tour Eiffel, simbolo indiscusso di Parigi, con alle spalle il sole pronto a sorgere.

Siete invece di quelli che la giornata non comincia se non con un po’ di sport? Allora Parigi, al mattino, è davvero quello che fa per voi. Correre nella capitale francese quando la città è ancora (quasi) deserta, è una di quelle attività che dà senso a questo posto incredibilmente romantico e cominciare nel modo giusto una giornata. Nessun bisogno di fare slalom gigante tra i turisti e le auto in sosta, perché i marciapiedi, le piazze, e i giardini sono in mano vostra.

Ma se lo sport non ha mai fatto al caso vostro, e a un tramonto a Montmartre preferite una bella lettura in assoluto relax, magari davanti a un cornetto, pardòn, a un croissant, in una delle tante elegantissime caffetterie aperte a Parigi dalle prime ore del mattino. Anche in quel caso, niente di più semplice da fare che recarsi alla buolangerie Benjamin Turquier, il cui lavoro ha portato all’elezione come miglior croissant di Parigi nel 2015. Perché una levataccia va ricompensata nel modo giusto, non vi pare?!

Share.

Comments are closed.