lunedì, Giugno 27

II Arrondissement di Parigi

Il 2° Arrondissement, zona finanziaria di Parigi

Il II Arrondissement non presenta le stesse attrattive del I arrondissement di Parigi, maggiormente ricco questo di storia anche per via della posizione più centrale che costeggia la Senna.

Cabinet des Médailles e Monnaies

Il II Arrondissement è un pò la zona finanziaria di Parigi, con uffici di banche e multinazionali e sede della Borsa di Parigi.
Siamo nella parte nord rispetto a Louvre e le vie principali sono Rue Montmartre e Rue de la Paix, con le sue lussuose boutique delle più prestigiose case di moda.
In Rue du Richielieu 58 troviamo un museo interessante che contiene più di 500.000 pezzi provenienti in gran parte dalle confische ai nobili nel corso della Rivoluzione Francese
Il Museo si chiama Cabinet des Médailles e Monnaies in quanto gran parte delle cose in esso contenute sono proprio monete e medaglie, oltre a diversi pezzi di antiquariato e all’ interessante trono di Dagoberto sul quale furono incoronati diversi Reali di Francia in età medioevale. Bellissima la scacchiera appartenuta a Carlo Magno e le otre 70.000 opere ispirate alla numismatica, per gli amanti del genere.
Diciamo che siamo nel paradiso dei collezionisti!
( il museo è aperto dal lunedì al sabato dalle 13.00 alle 17.45)

In zona si può visitare la Tour Jeans Sand Peur, una delle poche Torri medioevale rimaste in città, alta 30 mt e fatta costruire  da  Giovanni di Borgogna che fece sistemare la camera da letto in cima alla Torre, punto più difficile da espugnare. ( Rue Etienne Marcel 20; aperto da mercoledì a domenica dalle 10 alle 18.00)
In Rue Scibe n° 9 potete rifarvi l’ olfatto al museo del Profumo, unico nel suo genere, dove avrete modo approfondire la storia del profumo in tutte le sue sfaccettature. ( aperto tutti i gironi dalle 09.00-18.00; fermata metro Opera) Sempre c’è anche il Musée des Capucines, dedicato ai cristalli di Boemia utilizzati per contenere i profumi.
Per chi ama l’ alta finanza ed è patito di economia, non sarebbe male fare un bel giro tra le multinazionali della zona.
Stesso discorso per chi ama la moda: nelle vicinanze e in particolare in Rue de la Paix e in Place des Victoires,  troverete sicuramente la boutique che fa per voi.
Una delle attrazioni più interessanti del 2° Arrondissement sono i Passagges e la Bibliotheche Nationale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Bibliotheque National è stata “depredata” di milioni di testi, in favore della nuova biblioteca Francois Miterrand, nel 13° Arrondissement; tuttavia mantiene un posto di tutto rispetto nella cultura Francese.
Qui, nel sito Richelieu, sono rimasti 530.000 manoscritti, stampe e fotografie ( 12 milioni di immagini), medaglie e monere ( 530.000 pezzi),  piante e cartine (quasi 1 milione di pezzi), 2 milioni di pezzi tra testi, spartiti musicali e raccolte varie.
La Biblioteca risale al XVIII secolo e quindi potete solo immaginare la bellezza della struttura ( in particolare la sala di lettura Labrouste) e il clima che si respira in questo posto unico nel suo genere.

I Passages meritano una menzione a parte e ne parleremo in un articolo ad essi dedicato.
Sono nati grazie a una trovata del duca d’ Orleans, nel 1786, periodo nel quale non esistevano ne marciapiedi ne luci per strada. Immaginate quindi le fredde e piovose giornate invernali e le strade di quei tempi piene di fango e di altro che è meglio non menzionare.
A partire dal 1792 ebbero un grande successo; dei piccoli, stretti e lunghi centri commerciali, con negozi, bar e locali protetti dalle intemperie e luogo di ritrovo alla moda.
Ne sorsero ben 24 in questa zona, presto “copiati” e portati nelle grandi capitali europee.

 

 

 

 

 

 

 

 

Interessanti nel 2° Arrondissement sono i vecchi quartieri della Stampa così chiamato perchè proprio in questa zona un tempo sorgevano numerose litografie e tipografie e sedi di importanti quotidiani Francesi e il quartiere generale dei bordelli.  Anche questa una bella storia da raccontare visto che le “prostitute” parigine, hanno nei secoli, raggiunto un posto importante nel folklore della Capitale Francese.