Sopra i tetti di Parigi.

306

Dimenticate la Tour Eiffel, il tetto del Grande Arco de la Défense e la Tour Montparnasse dalle cui sommità potrete certamente dominare la capitale francese, ma a patto che siate disposti a sopportare lunghe code davanti agli ascensori, e pagando, per di più, belle somme in denaro. E dove non c’è da pagare, come a Montmartre, potreste dovervi spartire quello spettacolo con altre migliaia di persone. Per prendere un po’ d’altezza e per godersi un’altra meravigliosa prospettiva di Parigi, è sufficiente infatti ricordare che ci sono alcuni indirizzi strategici in giro per la città dove prendersi un minuto di totale relax ed assaporare allo stesso tempo lo spettacolo unico della vista dall’alto di questi caratteristici tetti di zinco e dei numerosi monumenti parigini.

slide_424896_5470958_compressedCominciamo coi grandi classici, vale a dire le Galeries Lafayette. Praticamente incollate al dietro del Palais Garnier (ovvero l’Opera nazionale di Parigi), questo è senza dubbio il posto giusto per rilassarsi un po’, prendere qualcosa da bere, e godersi la vista dalla terrazza posta al settimo piano. E se qualcuno dovesse stancarsi, c’è sempre l’alternativa dello shopping.

Una regola, questa che unisce relax alla possibilità di fare acquisti, che vale anche per il Bazar de l’Hotel de Ville. Aperto dal primo giugno a metà ottobre, il bar che si trova sulla sommità del BHV, in pienissimo centro parigino, vale da solo il prezzo della bevanda che sceglierete di gustare (sì, i prezzi sono un tantino altini). La vista du Marais, il bellissimo quartiere ebraico parigino, farà il resto.

slide_424896_5470970_compressed

Se invece è di relax che avete bisogno ci sono due indirizzi che fanno al caso vostro per godervi Parigi dall’alto e lontano dalla calca umana. Il primo è Parc des Buttes Chaumont, grande parco a nord est di Parigi su cui si erge, proprio al centro, una piccola montagna raggiungibile da un ponte dalla quale si può facilmente apprezzare una veduta aerea di Parigi. Ma il meglio, secondo noi, arriva col secondo. Vale a dire col Parc de Belleville, piccolo gioiello immerso nel verde, non molto lontano da Montmartre, dal quale poter vedere Parigi davanti ad un buon boccale di birra (stavolta a prezzi accessibili), senza dover rinunciare a nessuna porzione. Pochi infatti vi diranno che da Montmartre, ovvero dalla scalinata del Sacro Cuore, è preticamente impossibile vedere la Tour Eiffel. Che invece svetta, imperiale, sul bel vedere di Belleville. A voi non resta che scegliere.

Bellevilleridotta

Share.

Comments are closed.