L’arte urbana conquista Parigi: ecco le tre più belle opere di street art visibili nella capitale francese.

0
street2

“La Faccia”, a due passi dal Centre Pompidou.

Non è considerata la capitale europea della cultura per la presenza massiccia di musei e gallerie d’arte. Né per le facciate dei palazzi di fondazione Hausmanniana che fanno di questa città un autentico museo a cielo aperto. Tantomeno per l’influenza che nella Storia ha saputo esercitare sulle menti dei migliori artisti di sempre. Niente di tutto questo. Se molti guardano a Parigi come il centro culturale dell’Europa di ieri e di oggi, è infatti soprattutto perché ogni angolo della capitale francese ha la straordinaria capacità di regalare poesia a chiunque abbia un animo mediamente predisposto.

Di esempi se ne potrebbero citare molti, uno di questi arriva dalla strada. E nel vero senso della parola. Il sito d’informazione francese Anousparis.fr e Artsper (importante sito di vendita di opere d’arte francese) hanno infatti da poco raccolto e messo insieme alcune delle più suggestive opere di street art che è possibile ammirare passeggiando tranquillamente nel centro di Parigi. Si tratta di straordinari esempi di arte urbana che la capitale francese ha saputo non soltanto conservare, ma valorizzare anche, destinando cioè ai più importanti talenti di questa particolare espressione artistica angoli e scorci particolari della città: facciate di palazzi vecchi e nuovi che si sono trasformati in autentiche tele bianche.

Anche in questo caso la lista sarebbe lunghissima, visitabile direttamente sul sito d’informazione. Ma, come sempre, noi abbiamo fatto la nostra selezione, indicando a nostro avviso quali sono o, purtroppo, in qualche caso sono state, le più importanti espressioni di arte urbana visibili in centro a Parigi.

street3

Il graffito realizzato su una delle colonne di uno dei palazzi storici della suggestiva rue de Rivoli.

Come non partire, a questo proposito, dalla nostra preferita: “La faccia”, la chiameremo per comodità, e consiste nella rappresentazione di un volto (che ricorda molto quello dell’artista Salvador D’Alì: un omaggio?) raffigurato mentre, occhi spalancati e dito indice sulle labbra, sembra suggerire – ma forse è il caso di dire imporre – un silenzio religioso ai tanti visitatori della piazzetta sulla quale affaccia. Quella su cui si estende la fontana Mirò, proprio accanto al Centre Pompidou. Un opera suggestiva che vi farà rimanere più di qualche minuto a testa in su.

Rimanendo nei dintorni, ma solo spostandoci di qualche metro, e arrivando giusto davanti al museo d’arte contemporanea disegnato dal “nostro” Renzo Piano, vale la pena ricordare l’enorme gatto gigante giallo disegnato sulla grande piazza che si estende proprio ai piedi del “Boubourg”. Una meraviglia apprezzabile soltanto da in cima alla struttura.

Per chiudere questa nostra piccola selezione di street art parigina, un assoluto concentrato di eros e romanticismo: ovvero il graffito disegnato su una delle colonne storiche di uno dei meravigliosi palazzi della famosissima Rue de Rivoli. E in questo caso, ogni commento sarebbe totalmente inutile.

Share.

Comments are closed.