Cinque luoghi per innamorarsi del Marais: il quartiere più romantico di Parigi

0
shutterstock_127292666

Place des Vosges

La domanda è: ma esistono davvero cinque luoghi per innamorarsi del Marais? Risposta: eccome! Ma prima bisogna capirlo. Conoscere le sue tradizione, le sue particolarità. E solo poi partire alla scoperta di quello che è senza ombra di dubbio uno dei quartieri simbolo di Parigi. Da sempre meta prediletta dei parigini per le loro giornate di shopping e relax, questo accoglie però anche una delle più importanti concentrazioni di bellezza che Parigi ha da offrire.

La sua storia, la sua cultura, i suoi spazi verdi sono considerati da tutti come degli autentici tesori. Incastonati, certo, nel più complessivo patrimonio artistico che fa di Parigi ancora oggi una delle capitali tra le più romantiche del mondo.

Lo sanno bene le nostre guide italiane che a Parigi vivono e lavorano. E che nel Marais concentrano buona parte delle loro passeggiate accompagnate. Ovvero di quei “viaggi nei viaggi” che da oltre un anno, settimana dopo settimana, vi proponiamo sotto forma di post su parigionline.it

img_7349-e1467815245303

Il Musée Carnevalet

Viaggi, appunto, come quello che vi segnaliamo anche oggi. E che promette di condurvi alla scoperta dei cinque luoghi per innamorarsi del Marais.

Impossibile quindi cominciare questa classifica senza partire dalla piazza che, per noi di Parigionline, è la vera perla di Parigi: Place des Vosges. Pochi altri luoghi come questa piazza raccontano la storia e l’evoluzione della Ville Lumière. Oltre, naturalmente, ad essere un vero e proprio gioiello, ambientale, architettonico e naturalistico. Una meraviglia per gli occhi e per l’anima da non perdere assolutamente.

Altra tappa imperdibile del Marais è l’Hôtel de Sully. Incantevole edificio storico a due passi da Place de la Bastille, questa struttura oggi rappresenta un po’ il cuore della cultura del Marais. Sede di numerosi uffici pubblici destinati alla promozione culturale, la meravigliosa corte interna, il passaggio alberato e i giardini sono comunque visibili negli orari di apertura al pubblico. Per la sua cornice antica e bellissima, l’Hotel de Sully è spesso scelto per esposizioni d’arte. Come fosse un vero e proprio museo a cielo aperto.

Archivi-Nazionali-Parigi

Gli archivi nazionali

Non molto lontano dall’Hôtel de Sully c’è un’altra grande meraviglia del Marais: il Musée Carnevalet. Un tempo anche lui hôtel particulièr, oggi questo antichissimo edificio ospita l’omonimo museo. Non uno dei tanti di Parigi, però. Bensì il museo che raccoglie per intero e in maniera permanente la vita e le opere di Napoleone Bonaparte. Ecco perché, oltre agli splendidi giardini, e la bellezza in sé della struttura, per i parigini, questo, è un museo che vale doppio.

Attraversando poi tutta rue Franc Bourgeois, la dorsale del Marais, si arriva fino agli Archivi nazionali. Anche questa altra perla immancabile nei tour del Marais proposti dalle nostre guide italiane a Parigi. Basterebbe dire che quasi tutta la storia è raccolta in questo antico edificio per giustificare una passeggiata da quelle parti. Ma noi aggiungiamo che il piccolo giardino e il laghetto a destra dell’ingresso, meritano da soli una tappa obbligata.

Villaggio-Saint-Paul

Il villaggio Saint Paul

Ma prima di chiudere la lista dei cinque luoghi per innamorarsi del Marais, bisogna menzionare un’altra grande chicca di questo quartiere: il Villaggio Saint Paul. Autentico centro commerciale di ispirazione ebraica, questo angolo discreto ha saputo conservare nel tempo tutto il suo fascino. Al suo interno, infatti, gli immobili e i tetti in legno tipici della Parigi medievale ancora sono ancora visibili. Se si pensa che tutto si fonde con la modernità che si respira in questo quartiere che è tra i più vivi di Parigi, si ha forse un’idea del perché rappresenta una autentica istituzione. O, se preferite, solo uno dei cinque luoghi da vedere per innamorarsi del Marais.

Share.

Comments are closed.